Involtini primavera


Vado a periodi, ora sono nella fase orientale-cinese e, presa da una gran voglia di involtini cinesi, ho provato a semplificare la ricetta.

Il risultato non è affatto male, anche se, ovviamente, una cinese li farà sicuramente meglio, però sono commestibili e gustosi 🙂

Innanzitutto per la pasta, io mi sono affidata alla classica pasta filo, in assenza di altro che potesse prestarsi e presa dalla pigrizia.

Per il ripieno invece vi occorre:

150 gr di carne di maiale, 100 gr di germogli di soia, 2 cipollotti freschi (adoro!), una carota, 90 gr di cavoli verza (io a dire il vero non li ho messi non amandoli particolarmente), 1 cucchiaio di olio di semi d’arachide o di girasole, 1 costa di sedano e 2 cucchiai di salsa di soia.

(per friggere vi suggerisco sempre l’olio di semi, è leggerissimo)

Per prima cosa preparate le verdure: tagliate a listarelle di circa 6 cm il sedano, i cipollotti e le carote; quindi prendete la vostra carne di maiale e la sminuzzate con il coltello in cubettini molto piccoli.

Fate scaldare in padella (andrebbe usato il wok ma mi manca) con un cucchiaio di olio di semi il maiale e dopo qualche minuto vi aggiungete anche le vostre verdure a listarelle. Condite il tutto con la salsa soia, lasciate cuocere ancora qualche minuto dopo di che vi aggiungete anche i germogli (per questi ultimi basta un attimo).

Mettete da parte il vostro ripieno e vi concentrate sulla pasta: prendete la pasta filo, un foglio, spennellate con del burro fuso e tagliate in rettangoli o quadrati, a seconda che vogliate ottenere la forma classica dell’involtino primavera o vi accontentiate di un più pratico involucro qualsiasi 🙂

Sovrapponete un foglio su di un altro delle stesse dimensioni e lo spennellate nuovamente, quindi vi disponete il ripieno e lo chiudete, aiutandovi con un pennello intriso di acqua e farina (in alternativa al burro fuso che per me ci sta sempre bene).

Ripetete l’operazione fino ad aver ultimato gli ingredienti e  friggete i vostri involtini nell’olio di semi; basterà qualche minuto, ad ogni modo ve ne accorgerete dalla doratura.

Per la cronaca: vengono molto bene anche in versione vegetariana, poiché le verdure devono si esser cotte ma anche rimanere croccanti.

Un ottimo antipasto da servire con le salse che più vi aggradano, magari con quella piccante!

antipastino

 

 

Annunci

5 thoughts on “Involtini primavera

  1. Anch’io vado a periodi..una volta ho fatto i ravioli al vapore! Top!! I tuoi sono così invitanti…quasi quasi ci provo!

    1. ho replicato un paio di volte… sono una soddisfazione, certo non pari a quelli del mio cinese di fiducia, ma almeno mi tolgo la soddisfazione e so cosa c’è dentro 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...