Ravioli Cinesi


Se fino a qualche anno fa ero innamorata della cucina regionale italiana ora invece sono nella fase cucina orientale. In particolare sono 2 giorni che ho voglia, ma proprio tanta, di ravioli cinesi… ma non volendo ipotecare un rene per saziarmi, ho deciso di provare la ricetta… beh devo dire che non è complicatissima, anche se immagino verrà meglio la prossima volta, il risultato non è male.

ho guardato la ricetta classica, quindi per la pasta vi occorre: 250 gr di farina e 150 ml di acqua.

per il ripieno:

  • Carne di suino macinata 150 gr (lonza va bene)
  • Gamberi sgusciati 50 gr
  • 1 carota
  • qualche foglia grande di cavolo cinese
  • 2 gr di zenzero fresco, se possibile
  • un pizzico di erba cipollina (che in genere abbiamo tutti in casa per minestre o canederli)
  • salsa di soia, se vi piace, io la evito

Per prima cosa dobbiamo preparare la pasta, quindi si fa la classica fontana di farina e aggiungiamo un pizzico di sale, per poi incorporare l’acqua piano piano; quindi iniziamo a lavorare l’impasto fino a che non sarà bello compatto, a quel punto lo avvolgiamo in un foglio di pellicola e lo lasciamo un’ora a riposare.

In questa seconda fase passiamo invece al ripieno: mettete in un mixer il cavolo cinese, la parte morbida, la carota e metà scalogno (anche intero, io lo adoro!). Tagliamo quindi a pezzetti piccoli piccoli i nostri gamberi freschi e li aggiungiamo al macinato di maiale in una ciotola, dopo di che vi uniamo anche le nostre verdurine tritate.

Vi grattugiamo sopra lo zenzero – io l’ho visto anche in polvere tipo, non è la stessa cosa ma potete ripiegarvi secondo me – e condite, ammesso che vi piaccia, con un paio di cucchiai di salsa di soia; infine aggiungete l’erba cipollina tritata. Mescolate il tutto sino ad ottenere un composto omogeneo e lo lasciate riposare per una mezzoretta.

Trascorsa la mezz’ora per il ripieno sarà pronta anche la pasta, quindi la stendete per bene e ricavate dei dischi di rica 7 cm (potete tagliarli con il bicchiere) dopo di che li spianate ulteriormente così da renderli fini fini.

Disponete al centro del vostro dischetto il ripieno, un bel cucchiaio, dopo di che chiudete il raviolo, inumidendo il bordo con dell’acqua.

Circa la chiusura, beh, ognuno ha il suo metodo preferito, io li prediligo chiusi in cima, tipo a “sacchetto”, ma mi rendo conto che sono più eleganti con la classica forma del raviolo.

A questo punto non vi resta che cuocerli al vapore (pentola preparata in anticipo) sulle classiche foglie di cavolo o verza, per circa 15, 20 minuti.

ps: attenzione che i ravioli non si tocchino tra loro durante la cottura.

Immagine

Annunci

5 thoughts on “Ravioli Cinesi

    1. Casualmente ieri sono passata davanti al mio ristorante cinese preferito… una gola che non ti dico! in questo periodo sono la mia passione, ma essendo in spending review mi conviene farli in casa quando ho un attimo 😀

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...