Risotto alla Pilota


Premessa: non sono mantovana quindi non me ne vogliano i mantovani doc se il metodo non è esattamente quello delle loro nonne… l’importante è il risultato e su quello non ho dubbi, questa ricetta è infatti più veloce ma non per questo meno gustosa di quella original 🙂

Questo piatto tipico mantovano è sicuramente più digeribile del veneto “risotto con il tastasal”.

Innanzitutto vi serve del macinato di maiale, per chi non abita da queste parti e quindi non può reperirlo con facilità al supermercato, vi consiglio d’andare dal macellaio e specificare il motivo per cui vi serve quel macinato. (nel caso potete chiedere al macellaio di fiducia d’aggiungervi un ramoscello di rosmarino nel “pesto” anche se la ricetta originale non lo prevede).

Indicativamente 600 gr di pesto (è così che si chiama il macinato utilizzato per questo piatto) è sufficiente per un riso ben condito per 3 massimo 4 persone.

Prendete una pentola sufficiente a contenere il pesto che avete acquistato e versate in questa due dita di vino bianco, uno qualsiasi come sempre purchè non sia dolce e fate andare il tutto a fuoco lento per 5 minuti con il coperchio. Successivamente togliete il coperchio così che il vino bianco possa evaporare quasi completamente insieme al grasso del pesto.

Dopo 5 minuti iniziate a rompere il blocco di carne con forchetta e coltello così da ridurlo in brandelli letteralmente.

Il tutto lasciando cuocere la carne indicativamente per mezz’ora. Il tempo ovviamente dipende dalla quantità di carne e dall’intensità della fiamma sotto quindi vi consiglio sempre il metodo empirico: quando la carne avrà raggiunto quel color marrone chiaro tipico della carne cotta sarà arrivato il momento di spegnere il vostro pesto.

Una volta che avrete preparato la carne, è ora del riso!

Prendete una pentola grande e mettete tanta acqua come se doveste cuocere la pasta. Dopo averla salata (ma non troppo! Un occhio alla salute va sempre dato) aspettate che raggiunga l’ebollizione; a questo punto siete pronti per versare il riso, solite 2 manciate a persona possibilmente Vialone Nano, non dimentichiamoci l’origine di questo piatto.

Lasciate bollire il riso per circa 10 minuti, sufficienti perchè raggiunga la metà cottura. A questo punto scolate il riso facendo però attenzione che rimanga nella pentola un filo dell’acqua di cottura.

Aggiungete la vostra carne precedentemente preparata e 2 cucchiai grandi di grana macinato (questo per 3 persone).

Ora non dovete fra altro che girare il tutto e coprirlo con un panno.

Dopo circa altri 6 o 7 minuti assaggiate e dovrebbe esser pronto per esser servito per una cena degna di Virgilio!
image

Annunci

3 thoughts on “Risotto alla Pilota

      1. Io invece in inverno mangio quasi solo lattuga e insalata, perchè le verdure invernali non mi piacciono molto, ma in quanto a risotti ne vado matta e mi piacciono proprio tantissimo…quindi saprò dove trovare nuove ricette, eh!
        Buon pomeriggio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...