Trofie al Pesto


per preparare un pesto alla genovese degno di questo nome una premessa è necessaria: serve il frullatore, se non ne possedete uno, bussate alla porta dei vecchietti vicini, scommetto che saranno felici di prestarvelo in cambio di un assaggio.
Questa ricetta mi è stata suggerita da un’amica ligure perciò è doc. Eccovi tutte le dritte:

  • mettete il boccale del frullatore in freezer finchè non sarà diventato molto freddo

  • nel frattempo pulite con uno strofinaccio le foglie di basilico lavate

  • ora mettete nel vostro frullatore le foglie di basilico con i pinoli (2 grosse manciate di basilico per una bustina di pinoli), un pizzico di sale ed olio a sufficienza per far girare il moulinex 

  • aggiungete ora grana e pecorino romano (3 cucchiai da minestra di ciascun formaggio)

  • alla fine io, perchè venga cremoso, aggiungo un goccio di panna, tale aggiunta però non è prevista dalla ricetta originale che invece contempla un formaggio diverso, morbido, simile allo yogurt che è difficile da trovare persino in Liguria.

assaggiate ora il vostro pesto, sarà buonissimo, non vi resta che buttare le trofie fresche che potete trovare con facilità in moltissimi supermercati.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...